Estate 2017 Ecovillaggio L'asino e la luna

ESTATE 2017 a L’Asino e la Luna

L’ESPERIENZA DI CONDIVIDERE LA FELICITÀ

 

A maggio, subito dopo aver costituito l’Associazione, abbiamo deciso di provare l’esperienza dello “scambio/lavoro” a L’Asino e la Luna: si tratta di ospitare chiunque abbia la voglia o l’esigenza di vivere per un periodo in un luogo diverso dal proprio, possibilmente in mezzo alla natura, potendo collaborare con gli abitanti della struttura e condividere vitto e alloggio. Esistono diverse piattaforme su internet dove ci si può registrare e dare la disponibilità per alcuni periodi. Come primo esperimento abbiamo scelto www.workaway.info e abbiamo da subito ricevuto decine di richieste.

Foto di Stefano,Manuela e Otilia ESTATE 2017 a Ecovillaggio L'Asino e la LunaLa prima ragazza che ci ha contattato e che poi abbiamo ospitato è stata Otilia: 28 anni di origine Rumena, di una delicata dolcezza, ma allo stesso tempo forte e collaborativa. Si definisce una Viaggiatrice Nomade, con il suo ragazzo gira il mondo con la formula scambio/lavoro da molti anni e scrivono le loro avventure sul sito www.nomadtravellers.com. È stata con noi 10 giorni per poi ripartire per la sua avventura.

Foto di Alisha ESTATE 2017 a Ecovillaggio L'Asino e la LunaA fine maggio è arrivata Alisha dal Belgio. Il suo sorriso, la sua energia e il suo amore per la vita, ci hanno travolto, e ha portato all’associazione un’ondata di luce. Lavoratrice per eccellenza, adora gli animali, la natura e la fotografia. Anche lei gira il mondo alla ricerca di storie da raccontare nei suoi report giornalistici.  È stata con noi un mese e mezzo e poi è tornata spesso a trovarci. Speriamo continuerà a farlo.

A questo punto ci avevamo preso gusto e da luglio L’Asino e la Luna ha visto arrivare e partire ogni giorno tantissimi ragazzi. Siamo entrati a far parte della rete della RIVE (Rete Italiana ecovillaggi) e nel giro dell’Accademia di Permacultura Italiana, il nostro Ecovillaggio ha iniziato ad essere abbastanza conosciuto sia nei d’intorni che nel resto dell’Italia e sono iniziati arrivare contatti di ogni tipo.

Riccardo dalla Sicilia è stato con noi circa un mese, Inna e Anzelika dalla Russia un paio di settimane, Merel e Matthijs dall’Olanda (è un anno che girano l’Europa con il loro mini camper) tre settimane circa.Foto ESTATE 2017 a Ecovillaggio L'Asino e la Luna

E poi: Claudia, Serenella, Sara, Federica, Francesca e Roberto, Piero, Daniele, Mattia, Francesco, Olga, Jack, Martin, Giorgia, Silvia, Danilo, Fede, Marco, Massimo e Cristina, Giovanni e Patrizia, Paolino e Veronica, Manuele, tanti bambini e alcuni amici cagnolini. Mancano ancora tante persone all’elenco, che sono venute a conoscerci anche solo per qualche ora e che ci hanno raccontato la loro storia e la loro voglia di cambiare.

Foto delle tre milanesi ESTATE 2017 a Ecovillaggio L'Asino e la LunaSettembre è stato il mese delle Milanesi: Giada, Marta e Arianna. Abbiamo preso contatti con loro sempre tramite workaway, inizialmente pensavano di stare meno di un mese, ma la sincronia tra noi, loro e gli animali, è stata così piacevole che poi il distacco è stato difficile. Giovani, curiose e piene di energie, si sono buttate in qualsiasi tipo di lavoro, hanno dato un contributo incredibile a L’Asino e la Luna. La zona delle case mobili con loro ha preso vita ed hanno lasciato il loro segno in ogni angolo della proprietà. Non riesco nemmeno a ricordare tutto quel che hanno fatto e costruito, ma è stato davvero tanto. È nato tra noi qualcosa che va oltre il rapporto tra host e workawayers, un sentimento di stima reciproca. Credo si possa chiamare amicizia.

Foto durante la passata di pomodoro ESTATE 2017 a Ecovillaggio L'Asino e la LunaÈ questo che succede ogni volta che qualcuno resta da noi per un po’ di tempo. La formula scambio/lavoro è una filosofia talmente pacifica e alla pari che porta tutti sullo stesso livello. Ci si aiuta in quel che si può, si condivide ogni cosa ed ogni filtro viene da subito accantonato. Ci si arricchisce con le storie, i pensieri, i modi di fare, i gusti, i piatti speziati e colorati, le lingue straniere e le abitudini più disparate. Pian piano si impara a buttare giù ogni tipo di schema a cui si è abituati e affezionati e non senti più tanto il bisogno di viaggiare per il mondo, perché è il mondo a venire da te.

Così nascono le amicizie, a volte anche gli amori, e, improvvisamente, ti senti parte di tutto. Un’unica cosa con la terra, la natura e il pianeta.

Dopo un’estate così travolgente ci prendiamo un periodo di pausa, ma presto torneremo ad ospitare.

Viva la biodiversità, la policultura e questa folle razza animale che, tempo fa, chiamarono umani.

 

Estate 2017 Ecovillaggio L'asino e la luna

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: